Monday, 18 August 2008

TERESINA pride


ai Teresina, Teresina!
Teresina, capitale dello stato del Piauí é una delle cittá piú cantate sulla faccia della terra.
ci sono canzoni di tutti i tipi e con tutti i ritmi inneggiando a qualsiasi cosa normale esista in questa cittá.
ma cos'é Teresina? Teresina é una delle cittadine piú insignificanti del Brasile, é una cozzaglia di casette mezzo diroccate unite da stradine sgangherate infestate da bancarelle caotiche o da un tipo di traffico che non ha nulla da invidare a quello marocchino.
Se qualcuno stava aspettando che facessi na tappa piuttosto bruttina eccolo accontentato!
ma in fondo anche questo é brasile ed é bello vederlo!
Questa cittá é l'orgoglio del Piauí, e ci son passato proprio nel giorno del suo "compleanno" ben 156 anni! ma pensa un po' te!
il Piauí comunque non é uno stato normale: grande come l'italia, questa regione brasiliana é da decenni in disputa territoriale con il vicino Ceará e non si mettono d'accordo... e nel momento in cui si decise di spostare la capitale dello stato (chissá perché poi), fondando Teresina, ci fu na bella guerra civile con morti e tutto... ovvio no?
Ma non allarmatevi, la gente qui é iper-ospitale e tutti fanno a gara a chi ti tratta meglio e a chi ti dá di piú da mangiare.
Tutti molto interessati a conoscere stranieri (qui a Teresina non ci si ferma nessuno...) e a parlar loro del tema principale "che caldo che fa" (e in effetti... é la cittá piú calda del brasile)
qui ci sono arrivato per visitare i simpatici amici che avevo conosciuto a São Luís, e cioé le simpatiche danzatrici di balletto classico Shirlyanny e Marinalva e il simpatico danzatore di balletto classico Cassius Clay.
certo i piauiensi sono molto fantasiosi in fatto di nomi.
La mia permanenza in questa cittá é stata rallegrata dalla "virada cultural" organizzata per festeggiare la pluri-cantata cittá di Teresina, ma soprattutto é stata caratterizzata da una strana atmosfera... ebbene sí! risulta che ho finito per passar da ricchione con tutti quelli che ho conosciuto per tutti tre i giorni!
il fatto di essere sempre insieme ai miei amici teresinici faceva pensare che era la coppia del danzatore e che quindi fossi davvero dall'altra sponda! ci credevano tutti: dagli amici ai colleghi di lavoro, dalla gente incrociata per strada alle famiglie dei miei amici.
(forse ci credevano anche questi miei amici! hehehe)
all'inizio la situazione era divertente in sé, curiosa, surreale, ma alla fine un po´pesante.
tanto che il terzo giorno me la sono data a gambe levate e la cosa sembra che sia piacita agli Dei celesti, visto che mi hanno dato dei segni piuttosto chiari di approvazione, tipo un'eclissi di luna nel momento in cui me ne stavo andando e il taxi che all'arrivo quando si ferma, fa l'ultimo clic e arriva a 123456 nel contakilometri.
si chiude quindi anche questa insolita parentesi brasiliana!
ed ora rotta verso sud!
sempre piú verso l'interno!!!
viaggio al centro della terra!!!!

1 comment:

maat said...

beh.........cominci a stancarti del brasile?